RES (com)prende la scuola*

* TANTI MODULI IN UNO, UN REGISTRO PER TANTI

 

Il registro elettronico ScholaRES prevede tanti moduli quanti sono gli utenti che lo utilizzano: docenti, segreteria, genitori, Dirigenti; ognuno di loro agisce secondo un ruolo preciso. Staccarli non avrebbe senso: insieme contribuiscono al funzionamento del sistema, un po’ come succede nell’Istituto Comprensivo.

 

DIRIGENTE

 Il Dirigente Scolastico ha la visione generale di tutto quello che succede nell’Istituto: guarda i registri, il piano di programmazione annuale, le osservazioni sull’alunno; ma non li può modificare. La bacheca è a sua disposizione per inviare comunicazioni a più plessi o a un solo plesso per volta. Grazie al nuovo modulo “Schola Mail”, poi, il Dirigente invia messaggi a tutti con una semplice ricerca per nome; e ottiene la notifica di ricezione.
 La scuola digitale dev’essere una scuola sicura: questo significa avere una visione di quello che accade, senza stressare il docente con blocchi continui per non farlo sbagliare. Il log giornaliero degli eventi è una garanzia di sicurezza in caso di contestazione: un valido strumento che la scuola gestisce senza l’intervento esterno a pagamento. Chiedersi “cosa è successo?” quando il dado è tratto, sarebbe sbagliato: meglio assicurarsi di avere tutto sotto controllo. Sempre e gratuitamente.

DOCENTE

 Perché devo salvare dati ogni pie’ sospinto? Già, perché dovresti farlo? E cosa succederebbe se la connessione Internet cadesse all’improvviso? Te lo sei mai chiesto? ScholaRES ha un sistema auto-save che ti fa lavorare senza l’incubo di “salvare” tutto. Puoi divulgare comunicazioni e avvisi, fissare verifiche, segnare giustificazioni e note; puoi farlo scrivendo da tastiera o con un semplice click su frasi standard scelte da te. Argomenti e assenze sono in auto-compilazione dal registro docente: più lavoro con meno sforzo.
 Perché devo scrivere mille volte la stessa cosa? Vero: doppio lavoro = doppio sforzo. ScholaRES ti permette di abbinare un voto al contenuto con un semplice click. Il vantaggio dell’elettronico è ridurre lo sforzo a metà. Su questo siamo tutti d’accordo.
 Dov’è la griglia del buon vecchio registro cartaceo? Giusto: avere una visione in griglia di voti e assenze è un vantaggio. Per questo ScholaRES ne ha una in PDF/Excel da stampare e portare sempre con te.
 Voti, voti e ancora voti… ma insegnare alle persone non è come assegnare numeri. Noi di Schola lo sappiamo bene; per questo RES ha uno spazio dedicato alle “osservazioni sull’alunno”: un foglio stile Word per gestire contenuti aggiuntivi; un’intera pagina da compilare come ti pare, divisa per quadrimestri e con riepilogo annuale di voto, assenza, valutazione trasversale per obiettivo. Puoi stampare tutto in PDF e salvare sul PC per il colloquio con i genitori; puoi fare bene il tuo lavoro senza bisogno di grandi mezzi in aula docenti.
 Che fine hanno fatto le tabelle della programmazione annuale? Non ti preoccupare: ScholaRES ha uno spazio dedicato anche a quelle. Sono finiti i tempi della carta appiccicata sul registro del docente: oggi tutti gli argomenti scorrono in parallelo alla programmazione. Per ogni classe. E in auto-compilazione.
 Devo fare la media armato di penna e calcolatrice? No: ScholaRES ti risparmia le fatiche: nella sezione “voti proposti” hai la griglia con le valutazioni dell’anno e le medie calcolate in automatico. Distingui a colpo d’occhio giudizi negativi (in rosso) e positivi (in verde); aggiungi note/recuperi da portare allo scrutinio; e decidi il voto in piena autonomia.
 Perché ho tutti questi blocchi imposti? Già: perché non puoi inserire i dati anche a distanza di tempo? Forse non sei abbastanza esperto e se qualcosa non va tocca chiedere aiuto al fornitore esterno? Beh, ScholaRES “ragiona” in modo diverso: grazie al sistema di log giornaliero puoi inserire, modificare, eliminare i dati fino all’ultimo giorno prima dello scrutinio. Assenze, note, recuperi e giudizi compaiono nella finestra conclusiva, dove RES propone il riepilogo annuale sotto forma di grafico visuale: intuitivo, semplice, riassuntivo. Tutto da esplorare.

SEGRETERIA

 Dov’è finita la bacheca della scuola? In effetti la bacheca è uno strumento fondamentale anche nell’era digitale: discreta e fedele ci accompagna nei luoghi d’incontro per facilitare le comunicazioni e l’accesso alle informazioni. ScholaRES ha una bacheca virtuale dove attaccare post-it con avviso generale: docenti, segretari e Dirigenti scrivono le comunicazioni in base al plesso; e le archiviano nello storico, dove restano disponibili per future consultazioni.
 Posso comunicare con i genitori? Certo! La scuola di oggi è una famiglia allargata e i genitori ne fanno parte; ognuno di loro accede al registro per controllare note, assenze, voti, giustificazioni, compiti a casa. Non solo: il genitore può anche scaricare la pagella e stamparla in piena autonomia. L’area dedicata è configurabile: significa che ogni scuola può decidere cosa rendere visibile.
 Riesco a gestire gli alunni? Sì, ScholaRES assolve tutte le funzioni legate alla didattica: abilitazione utenti; anagrafiche genitori, alunni e docenti; invio flussi al MIUR; gestione studenti (nuove iscrizioni, cambio di classe, interruzione di studio, passaggio d’anno, trasferimenti, curricula degli anni precedenti).
La configurazione iniziale di RES è a carico di Schola: la segreteria compila solo qualche files Excel.
 Devo scrivere a mano pagelle, verbali e tabelloni finali? No. E pensa un po’ nemmeno devi farli stampare da altri; con RES tutto avviene in automatico: le stampe sono personalizzate e replicano i documenti originali nei minimi dettagli. Noi di Schola abbiamo detto “No” alle griglie tutte uguali: è giusto che ogni Istituto conservi il suo tratto distintivo.
 Perché devo impazzire sempre quando ci sono le supplenze? Già, perché? C’è chi va; c’è chi torna; c’è chi entra per un giorno di sostituzione e chi si ferma per un tempo maggiore. ScholaRES affronta la questione in due modi: pulsante che sblocca tutte le classi per supplenze brevi; abilitazione di un docente “temporaneo” da sospendere e riattivare facilmente per quelle lunghe. Bisogna evitare il passaggio di password da un docente all’altro: le supplenze si possono gestire in modo semplice.

GENITORE

 Sono un genitore: posso tenere sotto controllo la situazione? Se l’Istituto deciderà in tal senso, il genitore avrà l’accesso alla piattaforma ScholaRES con nome utente/password  per controllare in tempo reale le notizie relative al figlio: note, assenze, giustificazioni, voti, compiti per casa; potrà scaricare sul PC e contattare i docenti tramite e-mail. Finalmente prenotare colloqui e stimolare confronti sarà più semplice.